GhiacciTerritorio

Siccità, in pieno inverno è poca la neve sulle Ande: la situazione

Basta osservare l’immagine satellitare del confronto ad un anno di distanza delle Ande per capire che la zona sta soffrendo di una grave siccità. Le foto, scattate dal satellite Copernicus Sentinel-3 il 27 luglio del 2020 e il 29 luglio del 2021, mostrano la grave carenza di ghiaccio e neve nel pieno dell’inverno australe sulla catena delle Ande.

La situazione appare più grave soprattutto sul settore delle Ande che separa Argentina e Cile. Qui, secondo lo strumento satellitare GRACE della NASA l’umidità del suolo risulta essere molto inferiore alla norma specie nei settori meridionali. Spostandoci più a nord la situazione migliora: tra Cile, Bolivia e Perù il suolo è infatti più umido del normale.

Come sta avvenendo in molte catene montuose del Mondo, Alpi incluse, le precipitazioni nevose stanno diminuendo progressivamente. Secondo uno studio pubblicato su Nature il clima sulle Ande meridionali è già profondamente cambiato: le analisi dimostrano come, a partire da metà del ventesimo secolo, ci sia un trend chiaro di una transizione da un clima molto umido e freddo verso condizioni sempre più calde e secche. Anche le precipitazioni sono cambiate: nel corso dei decenni abbiamo assistito ad un graduale calo delle precipitazioni, specie durante l’autunno.

E le previsioni per il prossimo futuro lo confermano: nello scenario climatico peggiore il settore centrale del Cile potrebbe ricevere il 30% in meno delle precipitazioni normali già entro il 2080.

La mancanza di neve e ghiaccio sulle vette delle Ande si traduce in una minore quantità di acqua nei fiumi. E i ghiacciai si stanno ritirando. I ricercatori, sfruttando le immagini satellitari, hanno osservato un netto calo dei ghiacciai delle Ande del Perù, la cui superficie è diminuita di quasi un terzo tra il 2000 e il 2016. Il ghiacciaio Olivares Alfa in Cile, ad esempio, dal 1953 ha perso il 66% della sua massa. I ghiacciai sono importantissimi per le comunità locali: la fusione stagionale dei ghiacciai permette infatti di assicurare una quantità di acqua sufficiente per permettere alle persone di bere, per irrigare le coltivazioni e per generare elettricità.

 

Leggi anche:

Siccità: a secco tutto il settore adriatico dall’Emilia-Romagna alla Puglia. La situazione

Incendi in Grecia: situazione drammatica a Evia

Gli incendi stanno inquinando anche il Mediterraneo

Silvia Turci

Ho conseguito una laurea specialistica in Comunicazione per l’Impresa, i media e le organizzazioni complesse all’Università Cattolica di Milano. Il mio percorso accademico si basa però sullo studio approfondito delle lingue straniere, nello specifico del francese, inglese e russo, culminato con una laurea triennale in Esperto linguistico d’Impresa. Sono arrivata a Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995) nel 2014 e da allora sono entrata in contatto con la meteorologia e le scienze del clima: una continua scoperta che mi ha fatto appassionare ogni giorno di più al mio lavoro.

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie