Notizie ItaliaPrimo Piano Meteo

Siccità: a secco tutto il settore adriatico dall’Emilia-Romagna alla Puglia. La situazione

La siccità si sta aggravando sul nostro Paese, dopo un mese di luglio estremamente caldo e secco. I dati del bollettino mensile a cura del Drought Observatory del CNR parlano chiaro:
l’indice SPI preliminare calcolato sul breve periodo conferma nel periodo maggio-luglio 2021 un deficit molto intenso su buona parte dell’Italia. Le situazioni più gravi riguardano il settore adriatico, dall’Emilia Romagna alla Puglia.

Crediti Osservatorio siccità Cnr

 

Il grafico elaborato dal Cnr mostra in rosso le zone che stanno soffrendo maggiormente la mancanza temporanea di acqua. Emergono anche situazioni particolari: il Piemonte ad esempio è spaccato in due con il settore settentrionale della regione nella norma e la parte meridionale in siccità da moderata a severa. Siccità da moderata a severa anche su buona parte della Lombardia e del Trentino.

Sul medio periodo la siccità insiste su diverse regioni del Nord, ma soprattutto su Emilia Romagna, Marche e Toscana con valori estremi. I valori sul lungo periodo indicano delle aree di siccità moderata in Piemonte, fra Emilia-Romagna e Aretino, Basilicata e Sicilia, mentre il settore alpino centro-orientale fa segnare un surplus anche intenso.

Come spiegano gli esperti del Cnr la siccità è “una caratteristica normale e ricorrente del clima e può verificarsi quindi in tutte le regioni climatiche. È legata al concetto di deficit idrico temporaneo.
Gli impatti della siccità possono variare in base alle sue caratteristiche ed alla richiesta idrica per i diversi usi.
Redmond (2002), infatti, definisce la siccità come una “condizione di insufficienza idrica per soddisfare i bisogni”. La Siccità differisce concettualmente dall’Aridità essendo quest’ultima una caratteristica permanente del clima che quindi si verifica in quelle aree in cui c’è un deficit idrico permanente dovuto alla scarsità di pioggia ed elevata evapotraspirazione”.

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie