IniziativeNotizie MondoRipartenza ecologicaTecnologia e innovazione

Google Maps ora mostra il percorso più sostenibile e meno caro

Spendere meno o arrivare prima? Da oggi Google Maps visualizzerà anche il tragitto più efficiente nei consumi, anche se non è il più veloce

Google Maps, con il nuovo aggiornamento, permette di calcolare il percorso meno inquinante, permettendo di ridurre le emissioni, i consumi e quindi i costi. La nuova funzionalità era stata introdotta lo scorso anno per gli utenti di Canada e Stati Uniti, e ora e disponibile anche in Europa, e quindi in Italia. L’opzione appare una volta impostata la destinazione: Google Maps permette di impostare il tipo di motore della tua auto, e calcola le alternative per ridurre emissioni e quindi il costo del viaggio.

Finora Google Maps ci ha permesso di arrivare prima: l’algoritmo infatti calcola tutte le opzioni, il traffico, e ci mostra il tragitto più veloce. Ma per spendere meno, inquinare meno ed emettere meno, potremmo anche sacrificare quei 5 o 10 minuti. I percorsi ecosostenibili che mostra Google Maps permettono, se le condizioni lo permettono di risparmiare anche il 30% dei consumi di carburante rispetto ai tragitti veloci. Tra le opzioni di percorso, Google Maps mostra ora anche il tragitto da fare se vuoi spendere meno e inquinare meno.

google maps percorso

E sappiamo che il trasporto su strada è uno dei principali responsabili non solo dell’inquinamento atmosferico, ma anche delle emissioni di CO2, in tutta Europa.

Secondo le stime di Google, dal suo lancio in Canada e USA, questa semplice variazione del percorso ha già permesso di evitare più di mezzo milione di tonnellate di emissioni di CO2.

google maps percorso

Entrando nell’App, sarà possibile cercare la propria destinazione, e quindi scegliere il percorso, in base al mezzo – come sempre – e ora anche in base al motore della nostra automobile. Tra le scelte ci sono il motore a benzina, diesel, elettrico o ibrido. Una volta impostato, Google calcola anche quanto risparmieremmo facendo quella strada. Per ridurre le emissioni, i consumi e i costi, l’algoritmo calcola il tragitto che permette di viaggiare ad una velocità più costante, in cui c’è meno traffico e che presenta meno salite.

Prima di partire, quindi avremo un chiaro bilancio dei minuti in più che potremmo metterci, e del risparmio che avremmo percorrendo quella strada. L’app mostra chiaramente l’impatto sull’ambiente e sul nostro portafogli, di un percorso rispetto ad un altro, per permetterci di fare la scelta migliore non solo per noi stessi, ma finalmente anche per il clima.

Leggi anche:

Dovremmo mangiare meno carne

Great Pacific Garbage Patch, sono 6 i Paesi responsabili dell’enorme isola di rifiuti

L’autunno è la stagione dei tornado: 4 trombe d’aria nei primi dieci giorni di settembre

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie