EsteroNotizie MondoTemperature

In Antartide fino a 40 gradi oltre la norma: «Evento senza precedenti»

Questo eccezionale sbalzo termico ha lasciato di stucco anche gli esperti per i quali «la climatologia antartica è stata riscritta»

L’Antartide orientale è stato colpito da una eccezionale ondata di calore con temperature fino a 40 gradi sopra la norma. L’evento ha lasciato di stucco anche gli scienziati per i quali “è completamente senza precedenti e ha ribaltato le nostre aspettative sul sistema climatico antartico”. Secondo Stefano Di Battista, ricercatore che ha pubblicato studi sulle temperature antartiche, “la climatologia antartica è stata riscritta”.

Antartide orientale, temperature di circa 40 gradi sopra la media per oltre tre giorni e non è finita

Le temperature eccezionalmente elevate che hanno colpito parte dell’Antartide orientale oscillano intorno ai 40 gradi sopra la norma. Naturalmente ciò che viene considerato “caldo” per l’Antartide è relativo: invece di -45 o -51 gradi i valori sono stati più vicini a -18 o -12 gradi. Uno sbalzo di temperatura notevole per gli standard antartici. Per fare qualche esempio concreto, la temperatura massima media a Vostok, un osservatorio meteorologico russo al centro della calotta glaciale orientale, è di circa -53 gradi a marzo.

Nella giornata di venerdì, la temperatura è balzata a -17,7 gradi, ovvero la più calda a marzo da quando sono iniziate le registrazioni 65 anni fa. Ha battuto il record mensile precedente di ben 15 gradi. Vostok è inoltre famoso per il record di temperatura più bassa mai osservata sulla Terra: -89,2 gradi, fissata il 21 luglio 1983. “In circa 65 anni di record a Vostok, tra marzo e ottobre, non si sono mai osservati valori superiori a -30°C”, sottolinea Di Battista.

Alla stazione di Concordia si è verificata la temperatura più alta mai registrata in qualsiasi mese dell’anno

Vaste porzioni dell’Antartide orientale hanno visto temperature di oltre 30 gradi sopra il normale, dalla costa di  Adélie attraverso gran parte dell’interno della calotta glaciale orientale. Alcuni modelli suggeriscono che i valori potrebbero essersi spinti fino a 50 gradi sopra la media in alcune zone. La stazione di ricerca Concordia dell’Antartide orientale, gestita da Francia e Italia, è salita a -12,2 gradi ovvero la temperatura più alta mai registrata per qualsiasi mese dell’anno. Le temperature massime medie nel mese di marzo si aggirano intorno ai -48,7 gradi. In una stazione meteorologica vicina, la temperatura ha raggiunto -10,2 gradi, un valore di circa 37 gradi sopra la media. L’ondata di caldo sull’altopiano antartico non si è ancora fermata: ieri la massima a Concordia è stata di -14,5°C, a Vostok -22,2°C.

Cosa ha scatenato questa eccezionale ondata di calore sull’Antartide? La spiegazione degli esperti

Secondo Jonathan Wille, ricercatore che studia meteorologia polare presso l’Université Grenoble Alpes in Francia, le condizioni calde sull’Antartide sono state stimolate da un fiume atmosferico estremo o da uno stretto corridoio di vapore acqueo nel cielo, sulla sua costa orientale. Secondo i modelli computerizzati, il fiume atmosferico è atterrato martedì tra le stazioni di Dumont d’Urville e Casey e ha fatto cadere un’intensa quantità di precipitazioni, causando potenzialmente un significativo evento di scioglimento nell’area. L’umidità della tempesta si è diffusa all’interno del continente.

Tuttavia, un forte sistema di blocco ad alta pressione o “cupola termica”, si è spostato nell’Antartide orientale, impedendo all’umidità di fuoriuscire. L’eccessiva umidità del fiume atmosferico è stata in grado di trattenere grandi quantità di calore, mentre le nubi ricche di liquidi hanno irradiato il calore fino alla superficie. Wille ha spiegato che l’aria calda viene spesso trasportata nell’interno dell’Antartide in questo modo, ma non in questa misura o intensità.

Questo non è qualcosa che abbiamo visto prima“, ha detto. “Questa umidità è il motivo per cui le temperature sono diventate così alte”. Secondo i modelli, le temperature eccezionalmente elevate hanno causato un certo scioglimento nella regione, il che è insolito poiché questa parte dell’Antartide non succede spesso. Tuttavia, è un qualcosa che non influirà sulla stabilità dei ghiacciai in quella zona.

Leggi anche:

Antartide, nuovo record negativo per l’estensione del ghiaccio marino: i dati

Antartide: le piante crescono più in fretta a causa della crisi climatica, lo rivela uno studio italiano

Antartide, ghiacciaio collassa in 24 ore per un forte episodio di Foehn

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie