EsteroNotizie MondoTerritorio

Incendi nel sud degli USA già da record: mai così tanti negli ultimi 10 anni

Lo stato più colpito al momento è quello dell'Arizona dove si segnalano tre grandi roghi: la situazione potrebbe peggiorare nei prossimi giorni

Nel sud-ovest degli Stati Uniti è emergenza incendi. Lo stato più colpito è l’Arizona dove sono divampati diversi roghi che hanno portato all’evacuazione di oltre 700 famiglie. Il Dipartimento per le emergenze e gli affari militari dell’Arizona segnala tre incendi attivi che hanno bruciato un’area di circa 900 ettari e danneggiato almeno 24 edifici. Secondo il Global Wildfire Information System (GWIS), la previsione del pericolo di incendio è per lo più estrema nella maggior parte degli Stati Uniti occidentali, inclusa l’Arizona.

Incendi in Nord America: nuovo trend del monossido di carbonio in atmosfera

Incendi in Arizona: il Tunnel Fire ha già bruciato oltre 19mila acri di terreno e costretto all’evacuazione di oltre 700 famiglie

Centinaia di case vicino a Flagstaff, in Arizona, sono state evacuate mentre un incendio in rapido movimento ha minacciato centinaia di strutture mercoledì. Il Tunnel Fire nella contea di Coconino, nel nord dell’Arizona, ha bruciato più di 19.700 acri a partire da mercoledì pomeriggio ed è stato segnalato per la prima volta domenica. Le fiamme si stanno rapidamente spostando verso nord-est, spinte da venti significativi fanno sapere i funzionari. Si stima che nella zona di evacuazione vivono circa 2.068 persone di cui sono state evacuate 766 famiglie insieme a più di 1.000 animali. Le reti locali di distribuzione di energia e gas, vari siti storici e culturali, nonché 150 aziende sono minacciate dall’incendio.

Intanto, secondo il National Weather Service, la situazione nel sud-ovest degli Stati Uniti non andrà a migliorare almeno fino a sabato a causa di condizioni estremamente secche, raffiche di vento e temperature quasi da record. Il picco delle raffiche di vento è previsto per venerdì, quando potrebbero sfiorare gli 80-110 km/h.

National Weather Service – Allerta incendi 21 aprile

La stagione degli incendi nel sud-ovest degli Stati Uniti è già da record: mai così tanti incendi in questo periodo dell’anno nell’ultimo decennio

La stagione degli incendi nel sud-ovest degli Stati Uniti, oltre ad essere iniziata con largo anticipo (gli esperti dicono che di solito si parla di fine maggio/inizio giugno se non addirittura della prima settimana di luglio), è già da record per l’elevato numero di roghi segnalati fino a martedì, ovvero oltre 19mila. Si tratta del numero più alto dell’ultimo decennio in questo periodo dell’anno: le fiamme hanno già bruciato un totale di 827.000 acri, oltre il 30% sopra la media. Numeri che purtroppo sono destinati a peggiorare nel corso di questa settimana a causa di condizioni climatiche estremamente siccitose e secche.

Leggi anche:

Pnrr, approvati interventi di potenziamento per Snpa per 122 milioni di euro fino al 2026

Rinnovabili, l’Europa potrebbe alzare l’asticella dell’ambizione per abbandonare i combustibili fossili della Russia

Cambiamento climatico, ora si produce vino anche in Norvegia

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie