Clima

Clima 2020: l’Italia sta vivendo uno degli anni più caldi mai registrati

Finora la temperatura è stata oltre la media di circa un grado. Scarsa l'acqua: ne mancano 14 miliardi di metri cubi

Mentre avanziamo verso l’inverno 2020 – 2021, il meteorologo Simone Abelli ha analizzato i dati relativi al clima che finora ha caratterizzato quest’anno. Di questo passo, il 2020 appare destinato a entrare nella storia italiana come uno degli anni con il clima più caldo mai registrato, a un soffio dal podio.

«Dall’inizio dell’anno abbiamo registrato un’anomalia termica notevole, che si è mantenuta saldamente intorno al +1°C rispetto alla media. In questo momento si tratta del quarto valore più elevato che sia mai stato registrato».

L’anomalia termica non è variata di molto in base alle zone: è stata maggiore al Nord-Ovest, dove si sono registrati +1,3°C rispetto alla media, +1 al Nord-Est, +1,1 al Centro e in Sardegna, +0,9°C al Sud, +0,6 gradi in Sicilia.

clima 2020

Siccità in attenuazione, ma all’appello mancano ancora circa 14 miliardi di metri cubi di acqua

«Dall’inizio dell’anno abbiamo registrato in diversi momenti un deficit pluviometrico significativo – conferma il meteorologo – che si è leggermente attenuato con le piogge delle ultime settimane. Da gennaio, comunque, mancano ancora all’appello circa 14 miliardi di metri cubi di acqua: si tratta di un deficit del 10%».

clima 2020
Le anomalie pluviometriche registrate mensilmente nel 2020
Leggi anche:

Clima, settembre 2020 è stato il più caldo degli ultimi 141 anni

Oceano Atlantico mai così caldo da 2900 anni: lo studio Pnas

Artico, 2020 sul podio per l’estensione minima del ghiaccio marino: peggio di così solo il 2012

Valeria Capettini

Sono nata a Milano nel 1991 e sono da sempre appassionata di giornalismo e scrittura. Dal 2016 lavoro con Meteo Expert, un’esperienza che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di avvicinarmi all’affascinante mondo della meteorologia e della climatologia, offrendomi l’eccezionale opportunità di lavorare fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. Dopo essermi diplomata al liceo classico, nel 2014 mi sono laureata in Lettere moderne con una tesi sul Giornalismo e sul ruolo dei social media in questo mondo. Nel 2017 mi sono laureata in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse con una tesi sulla brand personality.

Articoli correlati

Back to top button