IniziativePrevenzione

WorldNoTobaccoDay, DeA Scuola e Istituto Nazionale dei Tumori insieme per un webinar formativo di qualità

L'OMS invita i giovani a diventare una generazione senza tabacco. Centrale il ruolo della formazione: un presente consapevole, per un futuro realmente sostenibile

La Giornata Mondiale senza tabacco è una ricorrenza istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1988 e cade ogni anno il 31 maggio. Lo scopo di questa giornata è quello di sensibilizzare le persone sugli effetti negativi del fumo, sia sulla salute umana che sull’ambiente che ci circonda. Per l’edizione 2020 della Giornata Mondiale senza tabacco l’OMS ha scelto come interlocutori privilegiati i giovani, #TobaccoExposed è lo slogan dell’edizione che invita tutti i giovani a diventare una generazione senza tabacco. 

Perché proprio i giovani? Per decenni l’industria del tabacco ha deliberatamente impiegato tattiche di pubblicità aggressive per attirare i giovani verso l’uso e il consumo di prodotti del tabacco e della nicotina. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, in risposta alla tattica sistematica e aggressiva delle industrie legate al tabacco per attirare una nuova generazione di fumatori, la Giornata mondiale senza tabacco 2020 può essere una opportunità di contro-marketing che spieghi ai giovani gli effetti e le conseguenze dell’uso di tali sostanze e li metta nella condizione di poter scegliere una vita senza tabacco. 

Per fare ciò è centrale il ruolo dell’educazione e della formazione.

De Agostini Scuola e l’Istituto Nazionale dei Tumori, in collaborazione con l’Italian Climate Network, Salute Donna Onlus, e con il patrocinio del UNric-Centro Regionale delle Nazioni Unite celebreranno la Giornata Mondiale senza Tabacco con un momento formativo di qualità.

Venerdì 29 maggio si terrà un webinar gratuito in cui esperti e divulgatori interverranno per comprendere quali siano gli effetti del tabacco, perché è importante dire no, e come bisogna comportarsi anche in riferimento alla pandemia che stiamo vivendo. Un momento formativo di qualità per i docenti, che potranno iscriversi con le loro classi (QUI il format di iscrizione), e per chiunque abbia voglia di approfondire una tematica tanto attuale quanto bisognosa di interventi urgenti (QUI il canale YouTube sul quale verrà trasmesso l’evento).

Le nuove generazioni hanno già dimostrato sensibilità e ricettività rispetto a tematiche quali la preservazione dell’ambiente e dei diritti umani, questo è indiscutibilmente un segnale di incoraggiamento verso una maggiore tutela anche verso la salute umana. La salute non è solo assenza di malattia, è uno stato di benessere fisico, psichico e sociale che permette lo sviluppo della capacità di adattamento e di auto gestione da parte dell’individuo di fronte alle sfide sociali, fisiche ed emotive. La salute è un diritto ben sancito dalla nostra Costituzione che li definisce come “fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti” e per questo bisogna essere consapevoli di cosa può comprometterla. La ricorrenza 2020 sarà molto particolare rispetto alle altre, oltre che per lo svolgimento online delle manifestazioni ad essa dedicate, l’edizione di quest’anno verrà affrontata con nuove consapevolezze messe in primo piano dalla pandemia da Covid-19 che tutti noi ci siamo ritrovati a dover gestire e che stiamo ancora affrontando.

IconaClima promuove una ripartenza ecologica e una diffusione della conoscenza in ambito climatico e ambientale, ha scelto di partecipare all’iniziativa come media partner dedicando una sezione del sito all’analisi degli impatti ambientali dell’industria del tabacco, perché è il momento di favorire un presente consapevole che ci aiuti a costruire un futuro realmente sostenibile. 

 

Visita la sezione Giornata Mondiale senza Tabacco 2020 per leggere tutti gli articoli redatti dalla redazione di IconaClima. 

Tags

Elisabetta Ruffolo

Nata a Milano, classe 1989, laureata in Management Pubblico presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Milano, conclude il suo percorso accademico con un elaborato in diritto dell'economia su "La normativa europea sull'equity crowdfunding: problemi e prospettive". Approda a Meteo Expert nel 2016 dove si occupa di coordinare le attività di divulgazione scientifica in ambito televisivo e radiofonico, per le quali è responsabile di produzione. E' responsabile editoriale dei contenuti di IconaClima e IconaMeteo. Studia gestione e comunicazione della sostenibilità presso l'Alta scuola per l'Ambiente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Articoli correlati