ClimaTemperature

Cambiamenti climatici, i cicloni tropicali diventano sempre più pericolosi

Con i cambiamenti climatici aumenta la temperatura degli oceani: per questo le tempeste hanno sempre più energia

Tra gli effetti più drammatici dei cambiamenti climatici c’è una preoccupante estremizzazione dei fenomeni meteo, destinati a diventare sempre più violenti con l’aumentare della temperatura. Un cambiamento spaventoso, che è già in atto: lo dimostra uno studio condotto dagli scienziati della NOAA, la National Oceanic and Atmospher Administration degli Stati Uniti.

I ricercatori hanno analizzato in particolare i cicloni tropicali, studiando quelli che si sono formati negli ultimi 40 anni: è emerso che in tutto il mondo, i cicloni tropicali sono diventati più intensi e frequenti. Un dato che conferma le teorie secondo cui con oceani più caldi le tempeste diventerebbero sempre più distruttive.

Gli scienziati hanno studiato i dati satellitari raccolti tra il 1979 e il 2017, riscontrando un netto aumento dei cicloni più distruttivi (quindi anche uragani o tifoni), che generano venti a oltre 185 km orari. Negli ultimi 4 decenni, rivela lo studio, la probabilità che un ciclone raggiunga questa intensità è aumentata di circa il 15 per cento. Come hanno spiegato al Guardian i ricercatori, la scoperta è in linea con le previsioni dei modelli e con la consapevolezza di come la crescita della temperatura degli oceani sia responsabile di un aumento dell’energia delle tempeste tropicali. Hamish Ramsay, ricercatore senior presso CSIRO, ha avvertito che «la percentuale di tempeste più intense continuerà ad aumentare con il riscaldamento del clima».

I cicloni tropicali sono influenzati dai cambiamenti climatici anche per quanto riguarda la loro collocazione geografica: di recente è infatti emerso da un altro studio che le tempeste si stanno letteralmente spostando. L’approfondimento.

Leggi anche:

L’aprile del 2020 è stato il secondo più caldo degli ultimi 141 anni

Inizio anno mai così caldo in Russia: si teme un’estate nera per gli incendi in Siberia

Su quattro quinti dei monti della Terra c’è meno neve

Valeria Capettini

Nata a Milano nel 1991, mi sono laureata in Lettere per poi conseguire una laurea magistrale in Comunicazione. Dal 2021 sono iscritta all'Albo dei Giornalisti della Lombardia. Nel 2016 sono entrata a far parte della squadra di Meteo Expert: un'esperienza che mi ha insegnato tanto e mi ha permesso di avvicinarmi al mondo della climatologia lavorando fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. La crisi climatica avanza, con conseguenze estremamente gravi sull’economia, sulla sicurezza e sulla vita stessa di un numero sempre maggiore di persone. Un'informazione corretta, approfondita e affidabile è più che mai necessaria.

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie