ClimaTemperature

Questo inverno è stato il più caldo mai registrato in Europa. Gli scienziati: «sconcertante»

Con un'anomalia di 3.4 gradi oltre la media, l'inverno 2019-2020 ha fatto registrare dati davvero preoccupanti

Un altro preoccupante record conferma il trend del riscaldamento in corso: l’inverno che ci siamo appena lasciati alle spalle è stato il più caldo di sempre per l’Europa, almeno da quando sono iniziate le registrazioni dei dati.
La notizia arriva dal Copernicus Climate Change Service (C3S), il progetto nato su iniziativa della Commissione Ue e dell’Agenzia Spaziale Europea, che sottolinea come il distacco dai record precedenti sia impressionante: quello 2019/20 è stato più caldo dell’inverno 2015/16 – in cui si erano registrate finora le temperature più elevate di sempre – di quasi 1,4 gradi.

Il dato più allarmante è tuttavia quello che riguarda la differenza tra l’ultima stagione e la media del periodo di riferimento, ossia i trent’anni fra il 1981 e il 2010: l’inverno appena trascorso è stato più caldo della media addirittura di 3,4 gradi.

inverno 19-20 record
Credit: Copernicus Climate Change Service/ECMWF.

Il direttore del Copernicus Climate Change Service, Carlo Buontempo ha sottolineato che quest’anno «l’Europa ha vissuto il suo inverno più mite in assoluto» e ha spiegato che è probabile che eventi estremi come questo siano «resi più estremi dalla tendenza al riscaldamento globale».
«Vedere un inverno così caldo è sconcertante» ha commentato Buontempo, che ha comunque sottolineato che questa stagione «non rappresenta una tendenza climatica in quanto tale», perché «le temperature stagionali, soprattutto al di fuori dei tropici, variano significativamente di anno in anno».

Tags

Valeria Capettini

Sono nata a Milano nel 1991 e sono da sempre appassionata di giornalismo e scrittura. Dal 2016 lavoro con Meteo Expert, un’esperienza che mi ha insegnato tanto e che mi ha permesso di avvicinarmi all’affascinante mondo della meteorologia e della climatologia, offrendomi l’eccezionale opportunità di lavorare fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti italiani in questo settore. Dopo essermi diplomata al liceo classico, nel 2014 mi sono laureata in Lettere moderne con una tesi sul Giornalismo e sul ruolo dei social media in questo mondo. Nel 2017 mi sono laureata in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse con una tesi sulla brand personality.

Articoli correlati