Notizie ItaliaPoliticheProgettiTerritorioVivere Green

Impatto zero, tra le 100 città pioniere scelte dall’Europa ce ne sono 9 italiane

9 città italiane tra le 100 "pioniere" selezionate per raggiungere l'obiettivo dell'impatto zero con vent'anni di anticipo sulla tabella di marcia dell'UE nel suo complesso

La Commissione Europea ha annunciato le 100 città pioniere che prenderanno parte alla cosiddetta Cities Mission, che punta a far raggiungere la neutralità climatica alle città coinvolte entro il 2030.

Tre europei su quattro vivono nelle aree urbane. A livello globale, le aree urbane consumano più del 65 per cento dell’energia e sono responsabili di oltre il 70 per cento delle emissioni di anidride carbonica. «È quindi importante che le città agiscano come ecosistemi di sperimentazione e innovazione – afferma in una nota la Commissione Europea – per aiutare tutti gli altri nella loro transizione a diventare climaticamente neutri entro il 2050». La presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha dichiarato che «La transizione verde si sta facendo strada in tutta Europa in questo momento, ma c’è bisogno di pionieri che si prefiggono obiettivi ancora più alti. Queste città ci stanno mostrando la strada per un futuro più sano».

Tra le cento città individuate come pioniere per diventare centri a impatto zero entro il 2030 ce ne sono 9 italiane. Si tratta di Bergamo, Bologna, Firenze, Milano, Padova, Parma, Prato, Roma e Torino: tutte al Centro-Nord.

Fonte: Commissione Europea

Le città selezionate avranno l’obiettivo di raggiungere l’impatto zero sul clima con vent’anni di anticipo rispetto alla tabella di marcia dell’Unione Europea, che punta invece al 2050.

Per questo verranno stanziati 360 milioni di euro per il periodo 2022-2023 dal programma per la ricerca UE, Horizon Europe, con lo scopo di avviare i percorsi di innovazione che porteranno le città coinvolte verso la neutralità climatica, ovvero l’azzeramento delle emissioni nette, entro il 2030. Le misure legate alla ricerca e all’innovazione riguarderanno nello specifico la mobilità pulita, l’efficienza energetica e la pianificazione urbana.

Le città sono in prima linea nella lotta contro la crisi climatica. Che si tratti di rendere più verdi gli spazi urbani, combattere l’inquinamento atmosferico, ridurre il consumo energetico negli edifici o promuovere soluzioni di mobilità pulita: le città sono spesso il fulcro dei cambiamenti di cui l’Europa ha bisogno per riuscire nella nostra transizione verso la neutralità climatica. Le mie congratulazioni alle città selezionate oggi, attendo con impazienza le soluzioni che svilupperete per guidare i vostri abitanti e le vostre imprese verso un futuro più verde. 

Frans Timmermans,
Vice Presidente della Commissione Europea

Le ultime notizie:

Clima, aprile 2022 è il sesto più caldo a livello globale: i dati Copernicus

Inquinamento acustico: cambierà qualcosa con le auto elettriche?

Siccità in Italia, all’appello manca più acqua di quella di tutto il Lago di Como

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie