Notizie Italia

Temporanea fase più stabile poi da venerdì nuova perturbazione

L’intensa perturbazione transitata nelle ultime 24-36 ore sull’Italia è ormai in fase di allontanamento ed è seguita da correnti occidentali relativamente miti e asciutte che favoriscono un tempo sostanzialmente tranquillo destinato a durare fino alle prime ore di venerdì. Poi nell’ultima parte della settimana si prospetta il passaggio di un’altra perturbazione che transiterà, secondo le attuali proiezioni, sulle regioni centromeridionali lasciando invece inalterata la stabilità del tempo su gran parte del Nord. La nuova depressione in ingresso nel Mediterraneo, con il suo centro in progressivo scivolamento dal Mar di Corsica verso i mari a sud della Sicilia, alimenterà anche venti intensi e, nel corso del fine settimana, anche un richiamo di aria più fredda verso il Nordest e le regioni adriatiche. La fase più intensa in termini di precipitazioni, anche sotto forma di rovesci o temporali, è attesa tra la fine di venerdì e sabato. Domenica il maltempo più acuto si concentra soprattutto tra Puglia e alto Ionio dove si prospetterebbero le condizioni per forti temporali e nubifragi.

Previsioni meteo per giovedì 24 novembre

Prevalenza di nuvole in Calabria e nel nordest della Sicilia con qualche pioggia possibile nei settori tirrenici e nei rilievi interni. Giornata soleggiata sul resto d’Italia con qualche temporaneo addensamento solo nelle zone di confine della Valle d’Aosta e dell’Alto Adige, sull’Appennino centrale, in Molise in Abruzzo; all’alba possibili banchi di nebbia nell’est della Lombardia, nel Veronese e nelle valli della Toscana. Al Nord e in Toscana tendenza a velature in serata.

Temperature minime in calo al Nordest e in Puglia, in rialzo nelle regioni centrali tirreniche e nelle Isole; massime stabili o in lieve aumento, comprese tra 11 e 16 gradi al Nord, tra 14 e 18 al Centro, tra 16 e 21 al Sud e Isole. Venti di Maestrale ancora moderati o forti su basso Tirreno e Isole; altrove ventilazione in generale indebolimento. Mari: molto mosso o agitato il Mare di Sardegna, molto mossi il Tirreno meridionale, i canali delle Isole e d’Otranto; da poco mossi a mossi i restanti bacini.

Previsioni meteo per venerdì 25 novembre

Tempo stabile e parzialmente soleggiato su Alpi, alta pianura Padana, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia; nel primo mattino possibili nebbie in diradamento nella fascia a cavallo del Po. Nuvole in graduale intensificazione nel Levante ligure, in gran parte del Centro, Campania e Sardegna. Tendenza rovesci o temporali sull’isola, specie nella seconda parte della giornata. Locali piogge in arrivo in Toscana, nel pomeriggio anche nel nord delle Marche e nel Lazio. In serata piogge in intensificazione tra bassa Toscana e Lazio, qualche pioggia anche lungo l’Appennino centrale e in Campania.

Temperature minime in lieve aumento al Nord e sulla Toscana, stazionarie o in lieve calo altrove; massime senza grandi variazioni con possibili lievi cali su Nordovest, regioni centrali tirreniche e Isole. Venti fino a moderati sul Ligure, intorno alla Sardegna e da nord nel canale d’Otranto. Mari: poco mossi Adriatico, Ionio, alto Tirreno, fino a mossi gli altri, tendente a molto mosso in serata il Mare di Sardegna

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie