Notizie MondoTemperature

Clima, 2021 estremo: record per emissioni, calore oceanico e innalzamento del mare

Il cambiamento climatico avanza, i dati parlano chiaro. Gli esperti: «la crisi climatica non è una minaccia futura, ma qualcosa che dobbiamo affrontare oggi».

Il cambiamento climatico avanza, e ancora una volta ci troviamo a snocciolare record. Stavolta i dati arrivano dall’ultimo rapporto annuale sullo stato del clima realizzato dall’American Meteorological Society, che nella sua 32esima edizione ha analizzato le condizioni che si sono verificate nel 2021.

In particolare, durante lo scorso anno il cambiamento climatico ha fatto registrare nuovi record nel livello globale del mare e nel calore contenuto negli oceani. Il dato che desta più preoccupazione, però, è probabilmente quello relativo alle concentrazioni di gas serra nell’atmosfera, che non sono mai state così elevate nella storia dell’umanità e sono purtroppo destinate a influenzare il clima anche nei prossimi decenni.

cambiamento climatico
Crediti: NOAA

Cambiamento climatico, nel 2021 livelli record dei gas serra

Le concentrazioni di anidride carbonica, metano e protossido di azoto sono aumentate in modo costante e nel 2021 hanno tutte raggiunto livelli inediti. La crescita più significativa è quella del metano, che nello scorso anno ha fatto osservare l’aumento annuale più grande che sia mai stato registrato (18 parti per miliardo).

Per saperne di più:

Metano, è allarme rosso: abbiamo sottostimato l’effetto domino della crisi climatica

Non solo CO2: un taglio netto del metano potrebbe evitare il peggioramento della crisi climatica

Restano allarmanti anche i dati relativi all’anidride carbonica, la cui concentrazione media annua globale ha raggiunto le 414.7 parti per milione. Si tratta del valore più alto che sia mai stato osservato dall’inizio delle misurazioni moderne, e i dati paleoclimatici confermano che si tratta del livello più elevato che sia mai stato raggiunto nell’ultimo milione di anni.

Nuovi record anche per il calore degli oceani e il livello del mare

Nel 2021 il calore oceanico e il livello del mare globale sono stati i più alti mai registrati. L’oceano assorbe la stragrande maggioranza dell’energia in eccesso intrappolata nel sistema terrestre dai gas serra e da altri fattori: secondo le stime nell’ultimo mezzo secolo ha immagazzinato oltre il 90 per cento dell’energia in eccesso. Le conseguenze sono già ben visibili, e interi ecosistemi – come le barriere coralline – sono in grave sofferenza.

Il calore oceanico globale viene misurato registrando le temperature degli oceani dalla superficie fino a profondità di quasi 2.000 metri, e negli ultimi anni ha fatto osservare un aumento costante. Nel corso dell’anno più della metà della superficie oceanica ha subito almeno un’ondata di calore (57%).

Per il decimo anno consecutivo, nel 2021 si è registrato un nuovo record anche per il livello del mare, che rispetto alla media del 1993 – anno in cui sono iniziate le misurazioni satellitari – è cresciuto di quasi un centimetro (97 millimetri).

cambiamento climatico
crediti: NOAA Climate.gov

Fusione dei ghiacci della Groenlandia: l’innalzamento dei mari è ormai “inevitabile”

Cambiamento climatico, 2021 tra gli anni più caldi mai registrati. Si conferma il trend al riscaldamento

Anche i dati relativi alla temperatura media globale confermano la tendenza al riscaldamento della superficie terrestre. Gli ultimi sette anni sono stati i 7 anni più caldi in classifica dalle registrazioni, con il 2021 che si colloca tra i primi sei. La temperatura media della superficie terrestre è aumentata a un tasso medio di 0.08-0.09°C per decennio dall’inizio delle misurazioni, con un tasso di crescita che è più che raddoppiato dal 1981 (0.18-0.2°C per decennio).

Gli esperti non hanno dubbi: il cambiamento climatico è già qui

«I dati presentati in questo rapporto sono chiari: continuiamo a vedere prove scientifiche convincenti del fatto che il cambiamento climatico ha un impatto globale e non mostra segni di rallentamento», ha affermato l’amministratore della NOAA Rick Spinrad, Ph.D.
«La crisi climatica non è una minaccia futura, ma qualcosa che dobbiamo affrontare oggi».

Il rapporto completo sullo stato del clima del 2021 è disponibile, in inglese, a questo link.

Le ultime notizie:

Elezioni, 5 punti per il clima: l’agenda di Fridays For Future

Foresta Amazzonica in Brasile, ma così tanti incendi ad agosto dal 2010

Strage in Pakistan, più di mille le vittime delle alluvioni. Il ruolo della crisi climatica

 

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie