Risk Management

World Economic Forum: i primi cinque rischi per il Pianeta sono tutti ambientali

Le principali minacce globali sono la lentezza nell’azione climatica, gli eventi meteorologici estremi, la perdita di biodiversità, la crisi delle risorse naturali e i danni ambientali causati dalle attività umane

Nel nuovo Global Risks Report 2022 del World Economic Forum emerge che i primi cinque rischi per il pianeta nei prossimi 5-10 anni sono tutti legati all’ambiente e alla crisi climatica. . I rischi principali sono stati individuati dal Global Risks Perception Survey, che ha raccolto le opinioni di quasi 1.000 esperti e leader globali. Il report è stato pubblicato in vista del tradizionale summit di Davos in programma in Svizzera da lunedì prossimo.

Le principali minacce globali sono la lentezza nell’azione climatica, gli eventi meteorologici estremi, la perdita di biodiversità, la crisi delle risorse naturali e i danni ambientali causati dalle attività umane. Le malattie infettive come Covid-19 sono solo al sesto posto, in una classifica di dieci posizioni.

I rischi climatici sono identificati come rischi principali sia a breve che a lungo termine. Le aree indicate come ‘”rischio emergente” sono invece la cybersicurezza, la competizione nello spazio, le pressioni migratorie, la transizione energetica disordinata, segnata cioè da politiche eterogenee a livello geografico e di settore e che ostacolano la cooperazione.
Il fallimento delle azioni a tutela del clima rappresenta la principale minaccia a lungo termine per il pianeta e con gli impatti potenzialmente più gravi nel prossimo decennio.

La crisi climatica viaggia a ritmi serrati causando incendi, siccità, inondazioni e perdita di biodiversità. Come sottolinea il report, nel 2020 in molte zone del pianeta si sono registrate temperature estreme, inimmaginabili solo pochi decenni fa. Spiccano i 42,7 gradi toccati a Madrid e la temperatura più bassa degli ultimi 72 anni a Dallas (-19°C). Il caldo anomalo investe anche l’Artico con temperature medie estive superiori di 10 gradi a quelle degli anni precedenti.

Il commento del WWF

Secondo il WWF “l’ultimo Global Risks Report del World Economic Forum rivela che le imprese e i responsabili politici si stanno finalmente svegliando sui rischi reali rappresentati dal cambiamento climatico e dalla perdita di biodiversità. Questo è il risultato di un nuovo eco-risveglio. Ed è il motivo per cui i titoli dei giornali e i messaggi sui social media sono abitualmente dominati da storie di incendi, siccità, eventi meteorologici estremi. Ma anche scarsità di risorse e perdita di fauna selvatica. La pandemia globale in corso ha accentuato questa nuova consapevolezza di fragilità“.

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati

Back to top button
Abilita notifiche OK No grazie