Politiche

Insediamento Biden: invertirà subito alcune delle politiche di Trump sul clima

I primi segnali di Joe Biden sul fronte ambientale e climatico sono attesi già per le prime ore del suo insediamento

Nel giorno dell’insediamento ufficiale alla Casa Bianca, Joe Biden, 46° Presidente eletto degli Stati Uniti d’America firmerà una serie di ordini esecutivi per invertire alcune delle politiche del suo predecessore Donald Trump. Il cambio di rotta, annunciato da Biden, coinvolgerà sin dal primo pomeriggio di insediamento alla Casa Bianca anche le politiche climatiche.

Sul fronte globale, Biden vuole riportare gli Stati Uniti d’America nell’Accordo di Parigi e fermare il ritiro dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Sul fronte interno, il nuovo presidente mira a revocare il permesso per il gasdotto Keystone XL che collega gli Stati Uniti con il Canada. “La sua costruzione non è stata coerente con l’affrontare la crisi climatica nella profondità e nella portata che intendiamo intraprendere“, ha detto Gina McCarthy, la nuova Climate Advisor della Casa Bianca.

Barack Obama durante il suo mandato aveva messo il veto ad un disegno di legge che approvava la costruzione del gasdotto, ma l’amministrazione Trump ne aveva riavviato i lavori nel 2019. Il Keystone XL trasporterebbe petrolio per quasi 1.900 km dalla provincia di Alberta fino al Nebraska, per unirsi ad un oleodotto già esistente. Associazioni ambientaliste e gruppi di nativi americani si sono costantemente opposti alla costruzione di questa infrastruttura che violerebbe gli accordi sulla gestione delle terre riconosciute come patrimonio delle tribù indigene.

Ha espresso preoccupazione per questa azione, il Premier canadese Jason Kenney che teme un indebolimento dei rapporti Canada-USA e un aumento della dipendenza del suo paese dalle importazioni di petrolio dai paesi dell’Opec.

Come abbiamo illustrato all’interno dei nostri approfondimenti, l’era del petrolio sta -con molta probabilità- volgendo al termine e l’amministrazione Biden potrebbe rappresentare significativamente l’inizio di una nuova era rinnovabile.

Per approfondire:

L’alba di una nuova era rinnovabile

L’alba di una nuova era rinnovabile: il tramonto del fossile

La nuova era rinnovabile: questioni geopolitiche

Leggi anche: 

Una nuova era rinnovabile è iniziata: il ruolo dell’amministrazione Biden

Biden alla Casa Bianca: una reale speranza per il clima? Cosa ci si aspetta dal nuovo presidente USA

Clima, il 2021 sarà un anno di appuntamenti cruciali

 

Elisabetta Ruffolo

Nata a Milano, classe 1989, laureata in Economia & Management Pubblico presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Milano, conclude il suo percorso accademico con un elaborato in diritto dell'economia su "La normativa europea sull'equity crowdfunding: problemi e prospettive". Approda a Meteo Expert nel 2016 dove si occupa di coordinare le attività di divulgazione scientifica in ambito televisivo e radiofonico, per le quali è responsabile di produzione. E' responsabile editoriale dei contenuti di IconaClima e IconaMeteo. Studia gestione e comunicazione della sostenibilità presso l'Alta scuola per l'Ambiente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Articoli correlati

Back to top button