InquinamentoItalia

Smog, Pm10 di nuovo oltre i limiti ma il vento potrebbe dare una mano

Livelli quasi doppi rispetto alla soglia limite. Aria inquinata anche a Codogno, in piena zona rossa per il Coronavirus

Lo smog continua a essere tra i protagonisti dell’inverno in Val Padana. I livelli di Pm10 sono di nuovo abbondantemente oltre la soglia limite di 50 µg/m³ in molte regioni del Nord, dal Piemonte alla Lombardia ma anche in Veneto ed Emilia Romagna. La Pianura Padana, insomma, rimane tra le zone più inquinate d’Europa e la situazione ha visto temporanei miglioramenti solo a causa di fattori meteorologici ossia in coincidenza del passaggio di perturbazioni o dell’attivazione di venti forti anche in pianura.

Le chiazze rosse indicano le zone con Pm10 oltre il limite di legge. Crediti Arpa Lombardia

Nella giornata di ieri i valori hanno raggiunto punte di 75 µg/m³ nella centralina Arpa di Milano – Senato. Molto inquinata anche la zona rossa intorno a Codogno, alle prese con l’epidemia da Coronavirus, con punte di 82 µg/m³ registrate nella cittadina lombarda.

A Torino Lingotto ieri abbiamo raggiunto 72 µg/m³, mentre nelle centraline Arpa di Padova e Treviso si viaggia verso i 100 µg/m³, il doppio della soglia limite fissata per legge per la salvaguardia della salute umana. Pm10 oltre i limiti anche in Emilia Romagna: a Reggio Emilia ieri sono stati toccati 60 µg/m³: da inizio anno siamo già a 32 giorni di sforamento quando il limite annuale è 35.

Le cose potrebbero migliorare temporaneamente nelle prossime ore grazie al deciso rinforzo dei venti: le forti raffiche potrebbero rimescolare l’aria e i modelli delle Arpa regionali  indicano un miglioramento della situazione già a partire da questa sera.

Tags

Judith Jaquet

Mi sono laureata con lode in Letterature straniere, indirizzo in Scienze della Comunicazione, con una Tesi in Linguistica generale, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Sono iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia (Albo dei professionisti) dal 2008, dopo aver frequentato il Master in Giornalismo Campus Multimedia dello Iulm. Lavoro nella redazione di Meteo Expert dal 2011 e mi occupo della gestione dei contenuti editoriali sul web e sui social network. Conduco le rubriche di previsioni meteo in onda sui canali Mediaset e sulle principali radio nazionali.

Articoli correlati