ItaliaMeteoVideo

Tanta neve anche oggi sulle Alpi, forte pericolo di valanghe

La perturbazione sta portando altri centimetri di neve sull'arco alpino

Cade la neve anche oggi sulle Alpi, protagonista di tante webcam meteo della Liguria, del Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli. Alle abbondanti nevicate dei giorni scorsi si sommeranno oggi nuovi centimetri di neve fresca.

Il pericolo di valanghe resta forte (grado 4 su una scala da 1 a 5) sulle Alpi orientali (Dolomiti e Alpi Giulie) e sulle Alpi del Piemonte settentrionale (Pennine e Lepontine), tra forte e marcato (grado 3) sulle Alpi Lombarde, marcato sulle Alpi occidentali, prealpi Venete e Appennino emiliano centrale. «I nuovi apporti nevosi provocheranno un generale aumento dell’instabilità, distacchi di medie e, localmente, di grandi dimensioni saranno probabili già con debole sovraccarico», avvisa il bollettino Meteomont Piemonte.

In Liguria sono caduti tra i 30 e i 40 centimetri sulla dorsale del Beigua e sul fondovalle della val Bormida di Millesimo. In Piemonte si contano accumuli al suolo di 36 cm a Priero (610 m) e Feisoglio (770 m). A quote più alte gli accumuli al suolo superano il metro di neve: ci sono 100 cm di neve al suolo a Limone Piemonte (1875 m) e al Rifugio Mondovì (1760 m). In Lombardia 59 cm al suolo a Ponte di Legno, 127 cm all’Aprica, 77 cm a Barzio, Piani di Bobbio, 83 cm a Bormio (2000 m). In Valle d’Aosta 22 cm di neve al suolo a Courmayeur-Dolonne, 71 cm a Gressoney-La-Trinité – Eselbode, 49 cm a Breuil Cervinia. In Veneto 34 cm a Sappada, 160 cm sul Monte Piana (2265m). In Alto Adige 128 cm a Badia Piz La Ila (2050 m). Accumuli al suolo di 100-190 cm in Friuli.

Neve: le immagini dai social

 

View this post on Instagram

#dallamiafinestra #neve #snow

A post shared by Sonja Barbieri (@sonja_1989_) on

Tags

Silvia Turci

Ho conseguito una laurea specialistica in Comunicazione per l’Impresa, i media e le organizzazioni complesse all’Università Cattolica di Milano. Il mio percorso accademico si basa però sullo studio approfondito delle lingue straniere, nello specifico del francese, inglese e russo, culminato con una laurea triennale in Esperto linguistico d’Impresa. Sono arrivata a Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995) nel 2014 e da allora sono entrata in contatto con la meteorologia e le scienze del clima: una continua scoperta che mi ha fatto appassionare ogni giorno di più al mio lavoro.

Articoli correlati