IniziativeSalute del pianeta

Il Treno Verde dedicato alla salvaguardia del Pianeta

È appena ripartita una delle più note campagne itineranti di Legambiente: da Nord a Sud in 13 tappe per sensibilizzarci sugli effetti dei cambiamenti climatici

È appena ripartita una delle più note campagne itineranti di Legambiente, realizzata in collaborazione con il gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con lo scopo di cambiare il nostro il Paese. Giunta alla sua 32°edizione, quest’anno dedicata a Change Climate Change, si pone come obiettivo raccontare da Sud a Nord gli effetti della crisi climatica e le buone pratiche per fermarla. Il Treno Verde che ha fatto la sua prima tappa in Calabria a Lamezia Terme il 17 e 18 febbraio, dopo 12 tappe arriverà in Liguria (30 marzo-1 aprile). Il convoglio fermerà nelle stazioni di Agrigento (dal 20 al 22 febbraio), Potenza (25 e 26 febbraio), Bari (28 e 29 febbraio), Torre Annunziata, NA (dal 2 al 4 marzo), Roma Ostiense (dal 5 al 7 marzo), Pescara (9 e 10 marzo), Ancona (12 e 13 marzo), Pisa (dal 15 al 17 marzo), Ravenna (dal 19 al 21 marzo), Verona Porta Nuova (23 e 24 marzo), Milano Porta Garibaldi (dal 26 al 28 marzo) e infine Genova Piazza Principe. Il viaggio sarà reso possibile anche grazie ai partner sostenitori della campagna AzzeroCO2Ricrea (Consorzio nazionale riciclo e recupero imballaggi acciaio) e i partner Ecowell, Formaperta, Zeropac, Italia Zuccheri. Media partner del Treno Verde è La Nuova Ecologia.

Treno Verde Legambiente

A bordo sarà allestita una mostra speciale dedicata a studenti e cittadini di tutte le età, con elementi di educazione ambientale, monitoraggi scientifici, incontri e approfondimenti per mettere sotto i riflettori i grandi temi ambientali e le migliori soluzioni per cercare di rendere l’Italia un paese migliore. La chiave scelta per rendere partecipi i più giovani che visiteranno il Treno Verde 2020 è l’approccio interattivo: da un lato la narrazione tramite le vertenze e i conflitti ambientali (i “nemici del clima”), dall’altro le buone pratiche (gli “amici del clima”). Sono previsti laboratori, Youth Climate Meeting, cineforum e momenti dedicati e gestiti dai ragazzi. In alcune tappe del Treno Verde 2020, Italferr (società di ingegneria del Gruppo FS Italiane) con l’utilizzo di un laboratorio mobile, farà misurazioni acustiche e della qualità dell’aria. I parametri monitorati per valutare le condizioni ambientali interesseranno alcune delle sostanze maggiormente responsabili dell’inquinamento delle aree urbane come polveri sottili (Pm10 e Pm2,5) e ossidi di azoto (NOx, NO2 e NO). Per fornire una corretta interpretazione delle valutazioni, saranno inoltre misurati parametri meteo quali direzione e velocità del vento, temperatura, umidità, radiazioni solari, pluviometria e pressione atmosferica.

Tags

Stefania Andriola

Lavoro in redazione da febbraio 2010. Mi piace definirmi “giornalista, scrittrice e viaggiatrice”. Adoro viaggiare, conoscere culture diverse; amo correre, andare in bicicletta, fare lunghe passeggiate ma anche leggere un buon libro. Al mattino mi sveglio sempre con un’idea: cercare di aggiungere ogni giorno un paragrafo nuovo e interessante al libro della mia vita e i viaggi riempiono le pagine che maggiormente amo. La meteorologia per me non è solo una scienza ma è una passione e un modo per ricordarmi quanto siamo impotenti di fronte alle forze della natura. Non possiamo chiudere gli occhi e dobbiamo pensare a dare il nostro contributo per salvaguardare il Pianeta. Bastano piccoli gesti.

Articoli correlati