Clima

Caldo eccezionale: temperature mai registrate prima in Italia. Tutti i record

In Francia polverizzato il record mensile nazionale con i 41,8°C toccati a Montclus

Siamo entrati nel picco di questa ondata di caldo africano. Come previsto, numerosi record di caldo per il mese di giugno sono stati battuti soprattutto al Nord, ma anche al Centro. Alla massa d’aria rovente di origine tropicale e continentale in arrivo dal Deserto del Sahara, in queste ore si aggiunge un debole effetto di Fohen, col risultato che già in questo momento si sono battuti numerosi record di caldo per il mese di giugno. In particolare, sono stati battuti i seguenti record mensili di massima: Verona dove sono stati toccati i 38°C (precedente record: 36,2°C del 2013 e 2014), Ferrara con 39°C (precedente record: 37,°C , segnato nel 2003), Roma Fiumicino con 36°C (precedente record: 34,6°C del 1982), Parma e Piacenza con 38°C (precedente record: 37°C a Parma nel 2003 e 37,2°C a Piacenza, sempre nel 2003), Bolzano con 40°C (precedente record: 39,1°C nel luglio 1983 e nell’agosto 2003), Venezia con 35°C (precedente record: 34,3 °C del 2003), Bologna con 38°C (precedente record di 37,3°C). Polverizzato il record a Tarvisio con 34°C (precedente record: 31,6°C nel 2013). Superato anche il record di Torino di 35,6 °C del 2005: toccati oggi 37 °C. Da segnalare poi Dobbiaco con 32°C (precedente record battuto proprio ieri, quando si erano toccati i 31°C) e Sarzana con 37°C (precedente record, stracciato anche in questo caso: 34,8°C nel 1990). Record anche a Mondovì: grazie al Foehn, toccati i 39 °C, che vanno a stracciare il record di giugno del 2003 (pari a 36 °C). Battuto il record mensile poi sul Passo Rolle con 23 °C (il record precedente, 22,3°C, risaliva al 1996). A Varese, con 37 °C, battuto il record assoluto del 2003 (pari a 36.5). A Cavalese (TN) la massima odierna di 35.8 °C riesce a battere nettamente il precedente record di 34,0 °C, registrato sempre il caldissimo 28 giugno 1935.

Ma non è solo l’Italia a registrare temperature roventi. Martedì (25 giugno) in Francia molte località di media montagna hanno visto battere i propri record. Ieri (mercoledì 26 giugno), in Svizzera, ben 43 stazioni su 85 hanno a loro volta fatto registrare nuovi record per il mese di giugno. In particolare, 6 di queste hanno battuto il record assoluto: Scuol (1304 m) con 33.3°C (precedente record pari a 33.1°C del 4 agosto 2003), Grächen (1605 m) con 30.6°C (precedente record di 30.6°C del 31 luglio 1983), Davos (1594 m) con 29.8°C (precedente record 29.3 °C del 5 luglio 2015), Buffalora (1968 m) con 28.1 °C(precedente record di 27.7 °C dell’8 agosto 1992), Säntis (2502 m) con 21.0 °C (precedente record di 20.6 °C del 27 luglio 1983), Piz Corvatch (3302 m) con 13.2°C (precedente record di 33.1 °C del 3 agosto 2013).

Eclatante il dato che riguarda oggi la Francia: battuto il record nazionale di caldo per il mese di giugno con i 41,8°C registrati a Montclus: il precedente record datava 21 giugno 2003 con 41,5°C registrato a Lézignan-Corbières.

Tags

Anna Maria Girelli Consolaro

Giornalista e conduttrice televisiva, Anna Maria dal febbraio 2010 lavora per Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995). Sin dall’infanzia è profondamente interessata e attratta da tutto quel che riguarda la natura e l’ambiente. Per questo, tra le sue grandi passioni, ci sono gli sport all’aria aperta e i viaggi. La sua attività giornalistica è sempre stata dedicata al settore delle eccellenze italiane e, su questo tema, ha condotto oltre 20 trasmissioni televisive, di cui è stata anche autrice. Moderatrice di convegni e conduttrice di eventi, per circa dieci anni Anna Maria ha scritto sulle pagine venete del Corriere della Sera.

Articoli correlati