Meteo

Maltempo, vento forte e neve fino a bassa quota

Il profondo vortice di bassa pressione giovedì sarà ancora in prossimità dell'Italia

La profonda circolazione ciclonica che si è sviluppata sul Mediterraneo centrale giovedì sposterà il suo centro nei pressi dell’estremo Sud Italia. Sul bordo orientale della depressione i forti venti di scirocco sospingeranno aria ancora umida, ma anche decisamente più mite, verso la nostra penisola. L’afflusso di aria fredda da nord-est si attenuerà anche sulle regioni settentrionali poiché nel frattempo la massa d’aria sarà divenuta meno fredda anche nella sua zona di origine, l’Europa orientale.

Giovedì, in particolare, il cielo sarà nuvoloso o molto nuvoloso su tutte le regioni. Al Nord deboli precipitazioni sparse in Piemonte, specialmente nel pomeriggio, e sull’Emilia Romagna, più insistenti su Appennino e fascia pedemontana. Qui la neve cadrà dapprima a quote molto basse, ma in successivo rialzo sopra 600-800 m.
Al Centro precipitazioni diffuse su Marche, Abruzzo e Molise, fenomeni più deboli e sparsi sulle altre regioni. Il limite delle nevicate sarà in progressivo aumento: da 400-800 m al mattino, fino a 800-1200 m la sera nelle zone settentrionali; fino a quote superiori a 1300-1500 m la sera su Abruzzo e Molise.
Al Sud e in Sicilia tempo perturbato con probabili piogge su tutte le regioni, anche intense specialmente in Basilicata e sui settori prospicienti l’alto Ionio. Qualche rovescio anche sul nordest della Sardegna, con neve sui rilievi sopra 700 m circa.
Il vento sarà ancora molto forte, specie la Bora sulla Venezia Giulia, lo Scirocco sull’alto Ionio e il maestrale su basso Tirreno, Sicilia e canale di Sicilia.

Tags

Redazione

Redazione giornalistica composta da esperti di clima e ambiente con competenze sviluppate negli anni, lavorando a stretto contatto con i meteorologi e i fisici in Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995).

Articoli correlati